Menu
Fotografia e film di matrimonio





Conobbi G.S. una mattina di febbraio a Valparaíso, Cile. Io ero in cerca di radici (il lontano parente di un mio lontano parente si era allontanato in tempi lontani), lui di aria. Mi disse che si era spinto fin lì perché aveva bisogno di sogni, di ispirazioni.

Gli chiesi perché fosse venuto proprio in Cile.

Forse per quel miscuglio di magia e realtà che si respira in Sud-America. «Sai» mi disse, «tutta quella letteratura sulla soglia del miracoloso, tutti quei colori, quelle pratiche da altri mondi. In Sud-America, a un certo punto, devi credere a qualcosa di incredibile».

Lentamente stava cominciando a trovare quello per cui era partito. La notte prima aveva fatto un sogno, mi rivelò. Lo pregai di raccontarmelo. Era restio: forse era venuto fin lì per vivere la vita e smettere di provare a raccontarla.

«Tu prova lo stesso» lo incoraggiai.
«Mia figlia» mi disse.
«Hai una figlia?»
«No. Ma nel sogno l’avevo».
«Tua figlia».

«Era il giorno del suo matrimonio. Ci trovavamo… non lo so dove. Un prato, tavoli rotondi, strisce di carta velina bianca che sventolavano all’aria. Le avevano attaccate dappertutto: alle sedie, agli alberi, ai polsi degli invitati. Sembrava che a un certo punto ogni cosa si sarebbe sollevata da terra e avremmo cominciato a volare. Un intero matrimonio in volo». G.S. rise, guardando il porto di Valparaíso.

Continua a leggere...

«C’erano due fotografi giovani, che poi sono diventati quattro, o forse tre».
«Vuoi dirmi che sei venuto fino in Cile per sognare un numero imprecisato di fotografi di matrimonio?» gli chiesi.
«Un numero imprecisato di fotografi al matrimonio della figlia che non ho: sì, forse sono venuto qui per questo».

G.S. si grattò una guancia. La barba gli stava ricrescendo, forse gli dava fastidio.

«Questi due fotografi, che erano quattro, oppure tre… ho cominciato a osservare come si muovevano. Erano discreti, eppure sembravano essere sempre al posto giusto nel momento giusto».

G.S. si interruppe. Chinò la testa e si circondò la fronte con entrambe le mani. Quando tornò a guardarmi, si scusò: la sua memoria non lo aiutava. «Però ricordo questo» mi disse. «A un certo punto mi sono avvicinato a uno di loro. Non chiedermi di descriverti che faccia avesse. Potevano essere tutte le facce del mondo. Mentre lo raggiungevo, ha posato la macchina fotografica su un tavolo e ha preso un bicchiere d’acqua».

G.S. puntò l’indice contro il porto di Valparaíso, mimò una specie di dialogo. «“Voi cosa fate?” ho domandato al fotografo nel sogno. “Cioè, lo vedo cosa fate, ma non so darci un nome”. Mi ha risposto che essere un fotografo di matrimonio era il suo modo di onorare l’esistenza. “Lavoriamo con le emozioni”, mi ha detto. Gli ho chiesto di spiegarmi cosa intendesse. Lui ha indicato due margherite. Non mi ha lasciato molto tempo per guardarle, ma quanto bastava per affezionarmici. All’improvviso ne ha strappata una e l’ha inserita nel suo bicchiere d’acqua.

Poi ha detto: “Immagina che il suono del gambo che si è staccato sia il click della macchina fotografica. Ecco. Ora guarda la margherita. Questa è un’emozione-in-posa. L’ho estrapolata dal suo contesto, le ho comandato di essere un fiore senza il suo prato. L’ho incastrata in una cornice che ho scelto io. È diventata qualcos’altro. La margherita ha ancora l’apparenza di essere viva. Ma non lo è più. Le ho tolto la connessione al suo mondo. In pochi giorni morirà. Ora invece guarda la margherita che è rimasta sul prato”. Ho fatto come mi diceva il fotografo: ho osservato la margherita. I petali mi sono parsi un prolungamento di quelle strisce di carta velina che ci stavano sollevando tutti in volo.

“Lavorare con le emozioni per me significa questo” ha continuato il fotografo, “significa coglierle nel luogo in cui sono, nel momento in cui si generano, come un dono, significa lasciarle essere, nemmeno si devono accorgere che c’è qualcun altro a guardarle. Tradire le emozioni è tagliare loro i gambi e metterle in un vaso da cui possano essere rimirate, in una cornice artificiosa. Quando esco di casa la mattina penso a questo: penso che quando mostrerò agli sposi le fotografie del loro matrimonio, voglio dare loro un prato fiorito, e non una serie di vasi con dei fiori immersi in mezza-acqua”».

G.S. intrecciò le mani. «Ecco».

Restammo a fissare il porto per un’altra ora. Prima di salutarlo, gli chiesi: «Ma se tu avessi una figlia…»
«Io non ho una figlia».
«Sì, d’accordo, ma se tu avessi una figlia».
«La farei sposare dentro quel sogno».
«Impossibile».
«Sono venuto qui per credere a qualcosa di incredibile».
«Come l’amore?»
«Come l’amore».




FM1_1415.jpg
FM1_6250.jpg
FM1_7393.jpg
FM2_0379.jpg
FM2_0557.jpg
FM2_6439.jpg
FMC_0021.jpg
FMC_0046.jpg
IMG_0646.jpg
IMG_0804.jpg
IMG_1194 2.jpg
IMG_1398 2.jpg
IMG_1483.jpg
IMG_1930.jpg
IMG_4393.jpg
MM3_3579.jpg
MM3_7212.jpg
_MG_0353.jpg


DAI UN'OCCHIATA AI NOSTRI ALBUM COMPLETI





I nostri punti di forza...

  • Numero illimitato di fotografie spontanee durante la vostra giornata d'amore, alternando discrezione e coinvolgimento degli invitati (niente pose!)
  • Presenza di almeno 2 professionisti per tutto l'evento (12 ore possono bastare?)
  • Fotografie di rito con famiglie e amici, per non dimenticarsi di nessuno (neanche dello zia d'America)
  • Consegna di tutte le foto in alta risoluzione e tutto il girato video (non siamo gelosi delle nostre foto)
  • Consegna di 150 fotografie elaborate entro 60 giorni dal matrimonio, insieme alla prima bozza del libro già impaginato (tutte le coppie ci ringraziano per questo!)
  • Scelta delle foto e impaginazione del libro in studio oppure online da casa (sappiamo che tutti amiamo la comodità!)
  • Massima qualità e personalizzazione del libro per gli sposi (c'è differenza tra uno YoungBook standard e uno da noi personalizzato)
  • Dulcis in fundo, prezzo concorrenziale!




SCARICA ORA IL NOSTRO PREVENTIVO SCONTATO DEL 10%





Dove lavoriamo...









Cerchi i migliori fotografi per il tuo matrimonio?
Chiamaci ora al 049 8380074.
Vuoi un preventivo istantaneo? Compila il form!

Perché è obbligatorio? Per aggiornarti sullo stato della tua richiesta e, se lo desideri, per ricevere un preventivo telefonicamente. Non verrà utilizzato per fini commerciali.